Telefono:

035 753441

GENERAZIONI FA Società cooperativa Sociale

Sede Legale: Via Privata Lorenzi 9- 24126 Bergamo

Sede Operativa: Viale A.Moro 2/P - 24021 Albino (Bg)

C.F. / P.I.: 03856570167 

FAX:

035 19962341

CHE COS’E’ LA CONSULENZA PSICOLOGICA

 

La consulenza psicologica è un primo breve percorso finalizzato a dare supporto, a chiarire e a meglio tollerare il disagio psicologico della persona attraverso l’aiuto di un professionista. 

Offre uno spazio protetto e sicuro in cui esprimere le proprie difficoltà, i propri sentimenti e i propri punti di vista, permettendo la riattivazione di risorse personali e l’elaborazione di nuove strategie utili a far fronte alle diverse problematiche (personali, familiari, di salute e professionali) vissute dalla persona.  

 

A CHI SI RIVOLGE

Il servizio è rivolto sia al singolo, che alla coppia, che alle famiglie che stanno attraversando un momento di crisi e difficoltà.

 

COME FUNZIONA

Il servizio di consulenza psicologica prevede un massimo di 10 colloqui, ciascuno della durata indicativa di 1 ora. Al termine dei 10 incontri sarà possibile valutare la necessità e l’opportunità di attivare un eventuale percorso di psicoterapia.

 

COME RICHIEDERE IL SERVIZIO

L’accesso al servizio avviene attraverso due modalità:

  1. Telefonando alla segreteria della Cooperativa GenerAzioni al numero 035.753441, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 16.00 ed il sabato dalle ore 8.00 alle ore 13.00.

  2. Inviando un’e-mail di richiesta all’indirizzo segreteria@cooperativagenerazioni.org, specificando il numero di telefono a cui si vuol essere contattati.

 

PROFESSIONISTI COINVOLTI

La Cooperativa GenerAzioni si avvale della collaborazione di psicologi e psicoterapeuti con pluriennale esperienza e regolarmente iscritti all’albo professionale. 

23 febbraio 2018
 

RESIDENZA LEGGERA PER ANZIANI DI PRADALUNGA: IL PROGETTO SI CONCRETIZZA 

Una residenza comunitaria leggera per gli anziani del territorio: si concretizza il progetto della cooperativa sociale GenerAzioni, realtà parte del Consorzio Il Solco del Serio. Nei giorni scorsi, giovedì 4 gennaio 2018, l’open day di presentazione della nuova struttura di Pradalunga (BG).

C’era una volta un sogno: realizzare uno spazio comunitario, una “casa-famiglia” per gli anziani del territorio. Un’idea, un progetto innovativo - firmato dalla cooperativa sociale GenerAzioni di Albino - che oggi si è concretizzato, portando alla realizzazione della nuova Residenza leggera per anziani di Pradalunga. Un luogo, nato negli spazi della ex Scuola dell’Infanzia Franini, specificamente pensato per quelle persone in là negli anni che per diverse ragioni - legate a condizioni abitative non idonee come per esempio il vivere lontani dal centro o l’avere una rete di vicinato scarsa - abbiano bisogno di un contesto che garantisca loro una cura leggera.

«Siamo orgogliosi di questo progetto,» - ha commentato Simona Brusamolino, Presidente di GenerAzioni - «un sogno nato nel 2012 e diventato realtà grazie all’importante contributo della Fondazione Cariplo, ma anche grazie al sostegno della Fondazione Banca del Monte di Lombardia, alla collaborazione con le istituzioni e associazioni del territorio e alla determinazione di tutto il team GenerAzioni.»

«La residenza può ospitare un massimo di dieci persone» - continua Brusamolino - «anziani che potranno vivere in una dimensione famigliare, comunitaria, avendo però a disposizione ciascuno un proprio spazio privato, personale.»

«Nella casa sarà garantita la presenza di un assistente famigliare 24 ore su 24» - afferma Francesca Morotti, Responsabile Innovazione e Vice Presidente di GenerAzioni - «figura deputata alla cura leggera degli ospiti. Quotidianamente, per sei ore, ci saranno poi operatori di supporto come ASA e OSS, mentre un infermiere per la sorveglianza sanitaria e un fisioterapista saranno presenti ciascuno per due ore alla settimana. La vicinanza con il Nido Franini gestito da un’altra cooperativa sociale attiva nel nostro territorio, La Fenice, permetterà inoltre di co-progettare attività intergenerazionali, momenti di socializzazione tra anziani e bambini il cui valore è davvero inestimabile. Come in ogni casa poi, anche qui si potrà usufruire di servizi domiciliari come l’ADI o il SAD. Contiamo di aprire il servizio a febbraio, con un numero di circa quattro, cinque ospiti. Per il primo anno, in attesa di capire le evoluzioni delle normative regionali, la struttura sarà a tutti gli effetti un servizio privato.»

 

leggi il COMUNICATO STAMPA 

09 Gennaio 2018
 

Ecco la voce di Luisa: ascolta il suo appello!

Luisa ha 58 anni. Da tempo si prende cura di suo padre e si sentirebbe più tranquilla se qualcuno, mentre lei è al lavoro, passasse a trovarlo. Quello di Luisa è uno dei sei video appelli di “Tu lo faresti?”, campagna di sensibilizzazione rivolta a tutti coloro che vogliano dedicare un po’ del loro tempo e della loro attenzione agli anziani e alle loro famiglie, un’attenzione fatta di ascolto, dialogo, di momenti di relazione.

30 novembre 2017

TU LO FARESTI? Al via una campagna di sensibilizzazione a favore di anziani fragili del territorio seriano.
SERVIZIO DI CONSULENZA PSICOLOGICA

Casa significa stabilità. Significa identità, dignità. È un luogo degli affetti, un ambiente in cui ritrovare se stessi. Per ogni persona, tanto più se anziana, la casa è un indicatore importante della qualità della vita, un bene prezioso da salvaguardare. Ed è proprio da qui, dalla volontà di garantire agli anziani il diritto a vivere serenamente all’interno dei propri spazi abitativi, che muove TU LO FARESTI?, campagna di sensibilizzazione promossa dalla Cooperativa Sociale GenerAzioni con il supporto della Fondazione della Comunità Bergamasca ONLUS. Attraverso questo progetto, che si sviluppa sul territorio della media e bassa Val Seriana, Generazioni rivolge un appello a tutti coloro che vogliano dedicare un po’ del loro tempo e della loro attenzione agli anziani e alle loro famiglie, un’attenzione fatta di ascolto, dialogo, di momenti di relazione.

«Quello che stiamo facendo attraverso questa campagna di sensibilizzazione» - commenta Francesca Morotti, Vice Presidente e Responsabile Innovazione di GenerAzioni - «è un lavoro di comunità a tutto tondo. Stiamo costruendo una rete di volontari domiciliari che possa arricchire e integrare l’operato dei servizi a favore di persone anziane, volontari che rispondano a bisogni relazionali e di socializzazione dell’anziano, ma anche di sollievo rispetto ai famigliari.»

«Vogliamo alimentare una cultura della solidarietà concreta» - continua Morotti - «sviluppare capitale sociale contribuendo a costruire una comunità più attenta a prendersi cura delle persone anziane fragili. Siamo convinti che tutto questo sia possibile lavorando in rete, per questa ragione abbiamo puntato a fare sinergia tra famiglie, istituzioni e associazioni di volontariato del territorio.»

MAGGIORI INFORMAZIONI NEL COMUNICATO STAMPA  

NEWS

10 Febbraio 2018
 

GenerAzioni alza il sipario sulla solidarietà con
La Combricola Gino Gervasoni.

Sarà uno spettacolo nel segno della solidarietà e del divertimento quello che sabato 10 febbraio 2018 alle 20.45, negli spazi del teatro dell’oratorio Don Bosco di Pradalunga, vedrà protagonista la compagnia teatrale LA COMBRICOLA GINO GERVASONI, realtà che nel 2017 ha celebrato i suoi primi 25 anni di vita e vitalità. Ad essere messa in scena una commedia in tre atti che nel titolo racchiude una storia: Töta colpa d’ü sògn.
 

Il ricavato della serata sarà devoluto a sostegno della Residenza leggera per anziani di Pradalunga, progetto firmato dalla Cooperativa Sociale GenerAzioni.  Un luogo, nato negli spazi della ex Scuola dell’Infanzia Franini, specificamente pensato per quelle persone in là negli anni che per diverse ragioni - legate a condizioni abitative non idonee come per esempio il vivere lontani dal centro o l’avere una rete di vicinato scarsa - abbiano bisogno di un contesto che garantisca loro una cura leggera.

Maggiori informazioni nel COMUNICATO STAMPA

Vi aspettiamo SABATO 10 febbraio alle 20.45 

negli spazi del teatro dell’oratorio Don Bosco di Pradalunga.


Ingresso 5 euro